Santander: banca in Italia con Peugeot.

Anche se non è più presidente dell’Istituto per le Opere di Religione, Ettore Gotti Tedeschi non dimentica di fare il banchiere in Italia per conto dei Botin, gli spagnoli padroni del colosso bancario Santander.

E’ infatti appena nata una nuova banca nel nostro Paese sotto le insegne del gruppo automobilistico francese Peugeot e del gruppo creditizio iberico. Banca Psa Italia (Bpi), autorizzata poche settimane fa dalla Banca Centrale Europea con una lettera firmata da Mario Draghi e successivamente autorizzata da Banca d’Italia, è il nome della nuova realtà. Tutto è iniziato lo scorso ottobre, con l’atto siglato a Milano nello studio del notaio Carlo Marchetti fra Santander Consumer Bank (Scb), branch italiana operante nel credito al consumo presieduta da Gotti Tedeschi e guidata da Vittorio Volpe, e Banque Psa Finance (Bpf), che per conto di Peugeot offre da anni servizi bancari in diversi paesi agli acquirenti di auto del marchio transalpino.
E’ stata così costituita la holding Psa Italia con un capitale di 10 milioni di euro suddiviso al 50% fra i due soggetti e presidente è stata nominata Ines Serrano Gonzalez, vicepresidente di Scb. In una riunione del board poche settimane prima Volpe aveva spiegato ai consiglieri che Santander e Peugeot nell’ambito di un agreement globale avevano individuato l’Italia come “core country” del business e come Bpf, presente da 40 anni nel nostro paese con una propria filiale, abbia asset pari a 1,6 miliardi di euro e una rete di 200 concessionari convenzionati.

Nella holding Psa Italia è così confluito l’intero portafoglio wholesale di Bpf in Italia pari a 400 milioni mentre quello retail resta in gestione a Bpf. Qualche giorno dopo Psa Italia ha aumentato in prima battuta il capitale sociale a 45 milioni interamente sottoscritti in denaro da Scb e in seconda battuta di altri 44,2 milioni sottoscritti da Bpf mediante il conferimento del citato ramo bancario italiano, ricapitalizzazione che è stata seguita da una ulteriore per 800 mila euro sempre riservata al socio francese. L’asset conferito è stato stimato da Roberto Alberti e Giuseppe Latorre di Kpmg Advisory valere tra 44,7 e 53,6 milioni. Con tali ricapitalizzazioni Psa Italia ha cambiato nome ed è diventata Banca Psa Italia, presieduta da Maria Rosario Vacas Roldan, director di Santander.

Advertisements