I Doris e gli orologi in ritardo.

Ennio Doris e il figlio Massimo sono banchieri bravissimi con la loro Banca Mediolanum. Ma quando si parla di business di orologi entrambi dimostrano di non avere gran fiuto. Partiamo da Massimo perché davanti al notaio Chiara Trotta a Milano è stata registrata l’assemblea straordinaria di Vabene s.r.l. che, a dispetto del nome beneaugurante, ne ha decretato la messa in liquidazione. La società era partecipata al 50% dalla Snowpeak di Doris junior, con quote del 10% cadauno da Pamela, Cesare e Roberto Grimoldi e per i restanti 10% dal cinese Chu Chen. I tre sono figli d’arte di Anselmo, titolare dello storico negozio di orologeria Verga, in piazza Duomo a Milano. Vabene possedeva il marchio di orologeria Grimoldi, prodotti con colori sgargianti e forme insolite, venduti in negozi prestigiosi a Milano in via Manzoni, corso Venezia e piazza Duomo. Ma il business è andato malissimo negli ultimi anni perché dal 2012 al 2015 il fatturato è crollato da 698mila a 115mila euro e le perdite via via si si sono accumulate: 465mila euro nel 2012, 215mila euro un ano dopo, 204mila euro nel 2014 e 389mila euro lo scorso anno. “Finanziando VaBene – aveva detto Doris – non ho puntato solamente su un settore che rappresenta una delle eccellenze del Made in Italy, ma ho anche volutamente premiato quel talento e quel knowhow nel campo dell’orologeria e del design che pochi altri al mondo possono vantare. Siamo all’inizio di un’impresa che ha tutti i presupposti per crescere”.

Due anni fa Ennio Doris s’era visto costretto a chiudere I’m Watch, un’iniziativa imprenditoriale che aveva lanciato per lanciare il primo smartwatch nel nostro paese. L’idea era venuta a due giovani veneti, Manuel Zanella e Massimiliano Bertolini che avevano trovato nel banchiere di Tombolo il loro finanziatore. Ma i nodi erano venuti presto al pettine: la società non è mai effettivamente decollata, ha accumulato perdite su perdite e inoltre era arrivato sul mercato nazionale il nuovo iWatch della Apple. Gli smartwatch di papà Doris che usavano il sistema operativo Android, quindi, erano andati fuori tempo massimo.

Sempre in anticipo nel fare banca, i Doris sono sempre in ritardo nell’occuparsi di orologi…

 

Advertisements