Rosso resiste con meno jeans.

Pur in un anno complicato il “re del jeans” Renzo Rosso riesce a difendere i ricavi. Qualche giorno fa, infatti, l’assemblea di Otb, holding dell’imprenditore patron di Diesel che la presiede mentre Riccardo Stilli ne è amministratore delegato, ha accantonato a riserva tutti i 17,8 milioni di euro di utile dell’esercizio civilistico 2016 che si confrontano con i 25,2 milioni di profitto del precedente esercizio, in diminuzione a causa dei minori dividendi provenienti dalle controllate, in particolare Diesel Spa la cui cedola è scesa a 25 milioni dai 35 milioni del 2015.

Nell’esercizio consolidato il gruppo con oltre 6 mila 700 dipendenti evidenzia una tenuta dei ricavi anno su anno a circa 1,58 miliardi (di cui il 15,5% in Italia), con un utile di gruppo salito da 3,5 a 3,8 milioni, un ebitda di 66,7 milioni (73,6 milioni nel 2015), un ebit di 5,1 milioni (7,3 milioni), e una posizione finanziaria netta che da positiva per 52 milioni nel 2015 è diventata negativa per 8 milioni. Nella relazione sulla gestione Rosso sottolinea che il 2016 per la controllata Diesel “è stato un anno complesso” con un bilancio chiuso in perdita, pur con un fatturato di 960 milioni; mentre nel nuovo anno una buona parte degli investimenti sarà dedicata al segmento dell’e-commerce.

Advertisements