Cattaneo, Montezemolo & Peninsula.

Circolano molte voci di un interessamento del fondo Peninsula assieme a Flavio Cattaneo e Luca Cordero di Montezemolo per Gedi, il gruppo editoriale quotato. Cosa c’è di vero? Certamente qualcosa sta accadendo che riguarda i tre protagonisti del gossip estivo editoriale-finanziario.

Cominciamo da Cattaneo che proprio qualche giorno fa ha costituto una nuova società chiamata Bidco, acronimo di Bid company: cioè una società pronta a fare una offerta di acquisto. Per cosa? La newco è controllata dalla Hfcp, anch’essa di fresca costituzione, a sua volta posseduta dalla Partind 4 detenuta al 100% da Essecieffe Investment, il veicolo di investimenti del manager e marito di Sabrina Ferilli. Che da qualche settimana ha lanciato Itabus, una sua compagnia privata di bus nel cui capitale, guarda caso, c’è Montezemolo già con lui in Italo Ntv.

Poi ci sono le mosse di Peninsula, il fondo di private equity guidato dal tris di Borja Prado Eulate, Javier de la Rica e Stefano Marsaglia, azionista fra l’altro di Azimut, Garofalo Health Care, Guala Closures, Kiko e, guarda caso, Italo Ntv. Nelle scorse settimane, infatti, Peninsula Capital Sarl, il principale braccio operativo del fondo basato in Lussemburgo ha visto l’ingresso di due nuovi soci, Casan Holding e Mbb Holding, entrambi basati negli Emirati Arabi Uniti. L’entrata degli azionisti arabi è avvenuta attraverso la costituzione della nuova Peninsula Holding, società del Granducato che ha un capitale di 120mila euro suddiviso in dieci categorie di 12mila azioni ciascuna del valore nominale di un euro che sono state tutte sottoscritte equamente tra i due soci mentre i gestori sono De La Rica, Marsaglia e altri due top manager di Peninsula, Anton Mees Jost e Laurens De Zwart. Le dieci categorie di azioni danno diritto ai possessori di incassare un dividendo progressivo annuo dall’1% al 10% sul nominale. La nuova holding è diventata, come si diceva, azionista unica di Peninsula Capital ma anche di Peninsula Capital II e III, i veicoli a monte dei fondi dedicati agli investimenti.

E gli Emirati Arabi riportano a Montezemolo come insegnano le vicende prima del fondo sovrano del paese, denominato Mubadala e diventato azionista della Ferrari e poi dell’ingresso della compagnia di bandiera del paese arabo, Etihad, in Alitalia. Quando Ferrari e Alitalia erano appunto guidate da Montezemolo.

Gli appassionati di coincidenze sono serviti… Cattaneo ha comunque smentito un suo interessamento a Gedi.

Advertisements