Alverà jr e la newco per la fondazione.

Perché l’amministratore delegato di Snam si occupa di convegni e mostre? Bisognerebbe chiederlo a Marco Alverà, classe 1975, nato a New York, residente a Londra con domicilio a Milano che è ceo dell’azienda di energia quotata e che davanti al notaio di Milano Ubaldo La Porta ha costituito da poco la Fabbrica Sassetti srl di cui è socio unico sul capitale di 10mila euro. La newco ha per oggetto la “progettazione, organizzazione, realizzazione e gestione di mostre, manifestazioni, conferenze, seminari, raduni, meeting e convention” e i relativo servizi di “accoglienza, portineria, ticketing, stewarding, catering e marketing”. Amministratore unico di Fabbrica Sassetti è Carla Boschi, madre di Alverà e moglie di Alvise, patrizio veneziano molto amico di Paolo Scaroni, ex ceo di Eni e all’epoca sponsor di Alverà junior nel cane a sei zampe, e oggi fra l’altro in affari energetici con Giuseppe Gotti e Giulio Dolcetta Capuzzo.

E’ probabile che la newco di Alverà junior sia funzionale alle attività della nuova Fondazione Angelica Alverà (Kenta), che porta il nome della nonna del manager, costituita a fine del 2018 e domiciliata in via Filippo Sassetti 31 a Milano, di cui il ceo di Snam è presidente e che vede consiglieri fra gli altri il fratello Giorgio (musicista) e il padre oltre la cugino Filippo Orsi Mangelli. La fondazione svolge la sua attività nell’area di oltre 1000 mq che ospitò la ex Fabbrica Sassetti di filature, fondata negli anni trenta.

Advertisements