Chiude la Sim di Moratti & Rovati.

Dopo un anno di vita si chiude la società di intermediazione mobiliare denominata Octagon Capital Sim nata a luglio del 2021 per volontà di Angelo Moratti e dei fratelli Luca e Lucio Rovati, già proprietari di Rottapharm. Qualche settimana fa, infatti, a Milano davanti al notaio Giuseppe Giordano s’è tenuta un’assemblea straordinaria della sim guidata dal consigliere Angelo Pietro Testori, a cui era presente il 100% del capitale in mano a Octagon Capital, i cui soci sono al 30% ciascuno la Angel Capital Management di Moratti e la Fidim dei Rovati mentre col 20% ciascuno figurano Marcello Valenti (fra l’altro consigliere della quotata Illimity Bank) e la Gemstone di Paolo Gualdani, cfo della società di Moratti. Nella riunione Testori ha verbalizzato che la Sim non risulta ancora iscritta nell’apposito albo autorizzato da Consob e “considerando che allo stato non sussistono le condizioni che lascino ragionevolmente supporre un mutamento della situazione, propone di sciogliere anticipatamente la società, affidando le operazioni di liquidazione a un organo monocratico, prospettandosi l’attività liquidatoria particolarmente semplice sia per la mancanza di personale dipendente sia per la sostanziale assenza di assets sociali”. Liquidatore della Sim è stato nominato il commercialista Carmelo Cartiere. Testori, molto vicino ai Moratti, è stato vicedirettore generale di Banca Antonveneta, presidente di Banca Network Investimenti, ad di Cornèe Sim, presidente di Antenore Finance, Theano Finance, Giotto Finance e Antonveneta Abn Amro Bank.