L’addio a “Spinaus” dei 3 Berluschini.

Il ragionier Giuseppe Spinelli, più noto come “Spinaus”, appellativo con cui era chiamato dalla “Olgettine” di cui è stato a lungo ufficiale pagatore per conto di Silvio Berlusconi, non “abita” più con i tre figli di Veronica Lario, Barbara, Eleonora e Luigi Berlusconi. Qualche giorno fa, infatti, a Segrate è andato in scena un cambio della guardia, per certi versi storico, nella gestione di Bel Immobiliare, la società di real estate che porta come acronimo propri le iniziali dei “Berluschini”. E “Spinaus”, che ne era amministratore unico fin dalla sua costituzione nel dicembre 2007 si è visto “costretto” a rassegnare le dimissioni “per sopraggiunti impegni inderogabili”, come recita il verbale d’assemblea.
Bel Immobiliare era stata costituita nello studio milanese del defunto notaio Guido Roveda, uno dei professionisti storici dei business personali di Berlusconi: il capitale è interamente di Holding Italiana Quattordicesima, la società tripartita fra i figli della Lario e che detiene circa il 21,4% di Fininvest. L’unico asset della società è un importante palazzo nel centro di Milano, in via Santa Margherita civico 6, in carico per 32,3 milioni. Il business del mattone, però, non frutta granché ai tre Berlusconi visto che la voce derivante dall’incasso degli affitti è rimasta invariata anno su anno, nell’ultimo bilancio a lo scorso settembre, a 1,2 milioni e il rendiconto s’è chiuso in perdita per circa 50.000 euro.
Dimissionario dal mattone dei Berluschini, Spinelli resta comunque saldamente nel cuore degli affari dell’ex Cavaliere: è infatti presidente della Holding Italiana Prima, Seconda, Terza e Ottava di proprietà di papà Berlusconi e vicepresidente della Quarta e Quinta che fanno riferimento rispettivamente a Marina e Piersilvio e che tutte insieme controllano l’altro 79% di Fininvest. Di più : “Spinaus”, fra l’altro presidente de Il Foglio (società che edita il quotidiano diretto da Giuliano Ferrara), lo è anche dell’Immobiliare Idra, che racchiude tutte le ville e le proprietà di Berlusconi senior. E proprio l’amministratore delegato di quest’ultima società, Marco Sirtori, è stato nominato nuovo amministratore del mini-impero di mattoncini dei Berluschini. Sirtori, un altro dei cassieri fidatissimi di papi Silvio, Che fra pochi giorni assisterà gli anziani.

Advertisements