Il “Corriere” azzoppa la Gabanelli.

Il taglio dei costi imposto al “Corriere della Sera” dal direttore Luciano Fontana azzoppa Milena Gabanelli. Il bilancio 215 di Reporteam, la srl costituita nel 2011 dalla giornalista insieme a tre colleghi e con la quale proponeva articoli e video-inchieste che venivano pubblicate sul sito del quotidiano milanese, s’è chiuso infatti con un minute di 1.153 euro ma, quel che è più significativo, i ricavi sono crollati a 90.000 euro dai 222.000 euro del 2014.

“Il contratto di cessione in esclusiva dei nostri servizi editoriali – dice la Gabanelli nella nota integrativa – è stato rinnovato anche se a condizioni decisamente meno favorevoli rispetto agli esercizi precedenti”. Inoltre “una ulteriore riduzione ci viene prospettata anche in relazione al rinnovo per l’esercizio 2016”. Il contratto di Reporteam con il “Corriere” data dal 2011 sotto la direzione di Ferruccio De Bortoli. La società della Gabanelli & C., la cui liquidità anno su anno è scesa da 74.672 a 34.433 euro, ha licenziato nel 2015 l’unica dipendente. Gli azionisti (Gabanelli col 52%, Giovanna Boursier, Sabrina Giannini e Bernardo Iovene ciascuno col 15,8%) hanno mandato il minutile a riserva.

Advertisements