Briatore non festeggia al “Billionaire”.

Neanche più il Billionaire è la macchina da soldi di una volta. Qualche giorno fa, infatti, ad Arzachena si è svolta un’assemblea straordinaria della Billionaire srl che controlla l’omonimo famoso locale di Flavio Briatore a Porto Cervo, in Costa Smeralda. L’assemblea è stata guidata dall’amministratore unico Roberto Antonio Pretto, che compare in molte delle società italiane di Briatore, e ha approvato il bilancio 2015. Da cui è emersa una perdita di oltre 558mila euro mila euro, di gran lunga peggiore dei 61mila euro di rosso del 2014, che è stata ripianata azzerando le riserve. Anno su anno i ricavi si sono bruscamente contratti da 4 a 2,8 milioni, di cui oltre 1,9 milioni riferiti al bar discoteca e 763mila euro al ristorante. Il patrimonio netto s’è assottigliato da 11mila a 58mila euro mentre i debiti sono saliti da 2,3 a 2,6 milioni, di cui 1,4 milioni verso fornitori e circa 400mila euro verso banche. A pagare il conto i due soci: la lussemburghese Billionaire Lifestyle che ha il 90% (e di cui Briatore non è più gestore dallo scorso aprile) mentre l’altro 10% è dell’inglese Gekko Investment Holding.

Advertisements