Il piumino di Ubs vale 40 milioni.

E’ Ubs la banca di cui Remo Ruffini si fida di più. Lo si scopre leggendo il bilancio 2015 della Ruffini Partecipazioni (Rp), holding del patron di Moncler che oggi controlla il 26,7% della quotata famosa per gli storici “piumini”, dove compaiono attività finanziarie per oltre 101 milioni di euro frutto della gestione della liquidità incassata con l’Ipo. Gli asset sono rappresentati da titoli pubblici per 6,1 milioni, titoli di debito per 15,4 milioni e da azioni e titoli a reddito variabile per 79,5 milioni, tutti detenuti presso diverse banche e operatori. Ma Ubs spicca perché detiene complessivamente circa 40 milioni: 2,2 milioni della prima classe di attivi, 7,5 milioni della seconda e quasi 29 milioni delal terza.  Al secondo posto c’è Goldman Sachs con 17,6 milioni, seguita da Intesa Sanpaolo con 13 milioni e da Kairos sgr con  11,2 milioni. Rp ha un attivo di 236,4 milioni ove la quota Moncler, a fine 2015 del 32% circa, era iscritta per 57 milioni cui si aggiungono crediti per 41,6 milioni rappresentati da quattro polizze assicurative, di cui due sottoscritte con Cardif Vita e due con Reale Mutua. Il bilancio della holding ha chiuso con un utile di 13,2 milioni, frutto in primo luogo dei 9,5 milioni di dividendo incassato da Moncler.

Advertisements