Faraone De Bustis.

Vincenzo De Bustis ricomincia dall’energia in Egitto. Il banchiere ex amministratore delegato di Mps e Deutsche Bank Italia e direttore generale di Banca Popolare di Bari sta facendo da advisor al gruppo Assad di Alessandria strutturando un project financing di 1,2 miliardi di euro per realizzare un impianto di 1200 MWs. L’incarico della durata di 48 mesi genererà commissioni di oltre 4 milioni di dollari al lordo di spese che De Bustis girerà alla Bkdigit Financial Solutions, una newco costituita a Roma qualche settimana fa e di cui il banchiere è azionista al 99%, presidente e amministratore delegato.

La nuova società di asset allocation e special financing, che in Egitto potrebbe ottenere un nuovo incarico anche dal gruppo En assistendolo finanziariamente in un impianto di 1000 MWs, è partita avendo già alcuni mandati col gruppo Lux Polar per costituire un fondi in Lussemburgo e coi gruppi Di Leo, Benucci e Maggiora. De Bustis, la cui newco vede presente nel capitale Simona Musio con l’1%, sta realizzando anche lo structuring di una cartolarizzazione relativa ad un credito di Federconsorzi e conta da questo portafoglio di mandati di incassare commissioni per oltre 2 milioni di euro. In passato De Bustis aveva ceduto una sua advisory firm, Bridge Capital, alla merchant bank romana Methorios Capital, messa in liquidazione a fine 2016.

Advertisements