Cairo inciampa sulla pietra nera.

Brutto colpo per Urbano Cairo, editore de “Il Corriere della Sera”. Secondo quanto riporta stasera il “Financial Times” il megafondo di private equity Blackstone guidato da Stephen Schwarzman ha avviato una causa presso il tribunale di New York nei confronti di Rcs Media Group in relazione alla proprietà della sede del gruppo editoriale. Il colosso del private equity accusa il presidente e ceo di Rcs Cairo di aver cercato di “estorcere denaro” sostenendo falsamente che il suo gruppo controlla ancora gli immobili che Allianz ha accettato di acquistare quest’anno per una cifra doppia rispetto a quella sborsata da Blackstone nel 2013. Tuttavia l’accordo è stato bloccato dalle rivendicazioni di Cairo a nome di Rcs. Allianz ha notificato a Blackstone che non intende completare l’acquisto fino a che la disputa non sarà stata risolta.

Nella sua denuncia, Blackstone sostiene che ogni sforzo fatto per indurre Cairo a recedere dalle proprie rivendicazioni sono state “inutili”. Sempre secondo il quotidiano inglese, dopo che sono emerse notizie circa le trattative per la vendita degli immobili ad Allianz, Cairo ha scritto a Blackstone sostenendo che la vendita da parte di RCS fatta nel 2013 al gruppo di private equity è stata fatta in condizioni di stress finanziario e dunque è nulla in base alla legge italiana. La divisione real estate di Blackstone ha acquistato gli immobili per 120 milioni di euro nel 2013 e ha investito negli anni seguenti in opere di ammodernamento.
Man mano che Rcs ha ridotto le sue operazioni e lasciato vacanti alcune parti della proprietà, Blackstone ha affittato questi spazi a società quali Loro Piana e UBI Banca. Secondo quanto si legge nel ricorso, Blackstone considera il timing della lettera di Cairo del 13 luglio “non è una coincidenza”. La lettera in sè viene definita “falsa, maliziosa e estorsiva e mira chiaramente a negare il diritto dei ricorrenti a reclamare la proprietà degli immobili”.
Dopo che Blackstone ha notificato a Rcs la propria intenzione di presentare una denuncia a New York se Rcs non fosse tornata sui suoi passi, Rcs si è rivolta al tribunale di Milano per chiedere un arbitrato contro Blackstone. Blackstone accusa Rcs di interferenza indebita e chiede al tribunale di New York di riconoscere la sua proprietà degli immobili. Qualora Allianz dovesse rinunciare all’acquisto, Blackstone è pronta a chiedere danni compensatori e punitivi anche per il danno di immagine subito.

 

Advertisements