Coniugi Scaglia, divorzio in Lussemburgo.

Si consuma il divorzio tra Silvio Scaglia e la ex moglie Monica Aschei. Qualche giorno fa, infatti, la Aschei ha trasferito all’ex marito la quota residua di 159mila 691 azioni che ancora possedeva nella cassaforte lussemburghese Sms Finance. Scaglia, già socio di controllo con 2,6 milioni di titoli, è così diventato azionista unico della holding che nello scorso agosto s’è trasformata da società anonima nell’equivalente della nostra srl e vede in consiglio oltre al finanziere-imprenditore anche Serge Marion e Paolo Barbieri.

Il bilancio ordinario 2017 di Sms Finance, centro lussemburghese del gruppo di Scaglia, che ha da poco venduto l’azienda di lingerie La Perla alla Sapinda Holding del finanziere tedesco Lars Windhorst, s’è chiuso con una perdita di 84,8 milioni di euro rispetto ai 258 milioni di passivo del bilancio precedente. Il minore disavanzo si deve alle svalutazioni scese anno su anno da 480 a 104,1 milioni, riguardanti interamente la controllata Pacific Capital (controllante fra l’altro Elite, il gruppo di agenzie di modelle) che ha chiuso l’esercizio con una perdita di eguale entità. Sms Finance che nel bilancio evidenzia un attivo di 200 milioni, detiene fra l’altro il 33% della piattaforma online Yewno, un jet Cessna e un dipinto di Kees Van Dongen in carico a a 4,7 milioni dopo che lo scorso anno Scaglia ha venduto un quadro di Pablo Picasso per 31 milioni di sterline.

Advertisements