De Censi fa sparire la Numer O Strategy.

Proprio mentre il nuovo consiglio d’amministrazione del Credito Valtellinese mette sotto osservazione alcuni vecchi crediti concessi dai precedenti cda, l’ex presidente Giuseppe De Censi fa “scomparire” una sua società. Nei giorni scorsi, infatti, De Censi e la moglie Graziella hanno donato alla figlia Sara il 100% che possedevano congiuntamente della Numer O Strategy, per un valore di circa 90mila euro, che dopo pochi giorni è stata messa in liquidazione. La società aveva avuto una partecipazione di minoranza nel mobilificio Grattarola fallito nel 2013 per un buco di quasi 2 milioni die uro oltre ai 12 milioni di debiti e che era stato finanziato ampiamente dal Creval. In particolare la banca, stando a quanto riferito dall’ex amministratore delegato Miro Fiordi ai soci nell’aprile 2016, dall’operazione Grattarola ha incassato una perdita complessiva di 8 milioni. L’atto di donazione rivela fra l’altro che papà e mamma De Censi avevano precedentemente donato alla figlia 150mila euro di Cct, 250mila euro di liquidità e diversi immobili a Sondrio.

Advertisements