Vacchi balla meno.

Sarà un po’ più triste l’autunno di Gianluca Vacchi, l’imprenditore “blogger dancer” che anima anche questa estate con i suoi singolari video. E’ stato infatti appena depositato il bilancio 2018 della sua lussemburghese Cofiva che evidenzia un utile di 6,8 milioni di euro, dimezzato dai 14,3 milioni di un anno prima. Il calo dell’utile è riferibile quasi interamente al minore dividendo incassato dalla quota del 24,75% di Sofima, la holding della famiglia Vacchi che detiene il 75% della quotata Ima guidata da Alberto Vacchi, cugino di Gianluca. Su un totale di attivo di 43,7 milioni, Cofiva ha asset finanziari per 35 milioni (la quota Sofima vale 31,2 milioni) e crediti per 8 milioni. In portafoglio c’è anche il 100% della lussemburghese Oil Services che l’anno scorso ha perso 305mila euro aggiunti a un passivo di 2,5 milioni accumulato negli anni precedenti.

Advertisements