Moratti mangia hawaiano.

Terza puntata nell’alimentare rivolto a un pubblico giovane per Angelo Moratti, figlio del defunto Gian Marco e di Letizia. Nei giorni scorsi, infatti, tramite il fondo di private equity Mip 1 la Milano Investment Partners Sgr controllata e presieduta da Moratti ha acquisito il 28% di Poke House, la catena di ristoranti di cibi hawaiani fondata da Matteo Pichi che già lanciò Foodinho, poi ceduta alla spagnola Glovo. L’ingresso di Moratti è avvenuto sottoscrivendo un aumento di capitale dedicato di 4,9 milioni di euro fra nominale e sovrapprezzo al termine del quale la quota di Pichi si è ridotta al 35,2% mentre fra azionisti minori figura anche il banker Massimo Armanini, oggi amministratore delegato di Crescita Holding. Poke House, basata su uno dei piatti più gettonati del momento, è partita nel 2018 in zona Isola a Milano dove oggi è presente con sei locali e ne ha recentemente aperto un settimo a Torino in via Santa Croce, location selezionate con l’intermediazione immobiliare di Engel & Völkers Commercial. Nel settore la sgr di Moratti è entrata da poco col 37,5% in Foodelux, start up basata a Reggio Emilia fondata da Andrea Bertoldi e Andrea Salati specializzata nella distribuzione globale di prodotti dell’eccellenza italiana attraverso il suo portale di e-commerce B2B e sempre nella ristorazione detiene il 35% di Miscusi, catena di ristoranti a base di pasta.