Ticket Lavazza nel venture Intesa.

I Lavazza investono nel venture capital targato Intesa Sanpaolo. Lo si scopre dal deposito del primo bilancio di Big Five, costituita nel maggio del 2021 a Torino davanti al notaio Giovanna Ioli da Giuseppe Lavazza (in quanto amministratore della società semplice 4Future) e dalla sorella Francesca (in quanto amministratore della società semplice Kokoro) che siedono entrambi nel consiglio, assieme ai loro eredi, mentre presidente è Dario Tosetti, numero uno di Tosetti Value Sim, controllata al 60% dalla Torino1895 degli stessi Lavazza. La Big Five nell’esercizio 2021 ha registrato immobilizzazioni finanziarie per 1,5 milioni di euro che equivalgono a 30 quote di classe A del fondo Neva First gestito da Neva Sgr, controllata da Intesa Sanpaolo. La nota integrativa del bilancio spiega che “sulla base degli investimenti finora condotti, il net asset value del fondo al 31 dicembre 2021 si attestava a 76,5 milioni”. Neva Sgr, che ha da poco finalizzato tramite il fondo Neva First due investimenti in BetaGlue Technologies e Casavo, ha così superato così i 130 milioni didi capitale allocato da agosto 2020 ad oggi tramite i fondi Neva First e Neva First Italiache contano complessivamente una dotazione di 250 milioni. Nel consiglio di big Five, infine, è entrato a sostituire il padre Giuseppe, il diciottenne Massino Lavazza.