Bdo Italia, un’altra stangata.

Ci risiamo. Dopo la stangata di 570mila euro comminata ad aprile scorso per tutta una serie di inadempienze https://andreagiacobino.com/2021/04/28/stangata-consob-su-bdo-italia/

la società di revisione Bdo Italia presieduta da Simone Del Bianco torna nel mirino della Consob che questa volta le irroga una multa di 125mila euro alla quale se ne aggiunge una di 35mila euro per il partner Luca Mezzetti. Al centro della sanzione l’opera di revisione condotta da Bdo Italia sul bilancio 2018 di Sirio spa che ha violato per l’authority i principi 500, 505 e 550 di revisione internazionale (Isa Italia) e l’articolo 9, commi 2 e 4, del D.Lgs. 39/2010 laddove prevede che “il revisore legale o la società di revisione legale che effettua la revisione legale dei conti esercita nel corso dell’intera revisione lo scetticismo professionale, riconoscendo la possibilità che si verifichi un errore significativo attribuibile a fatti o comportamenti che sottintendono irregolarità, compresi frodi o errori” e che“ai fini del presente articolo, per scetticismo professionale si intende un atteggiamento caratterizzato da un approccio dubitativo, dal costante monitoraggio delle condizioni che potrebbero indicare una potenziale inesattezza dovuta a errore o frode, nonché da una valutazione critica della documentazione inerente alla revisione”. Bdo Italia ha chiuso il bilancio a giugno scorso con un utile di 1,4 milioni su 81,7 milioni di ricavi.